Disponibilità

Dal
Selezionare la data del check-in
Annulla

General

Meraviglioso appartamento situato in Taviano, cittadina in provincia di Lecce,che  si trova oltre le serre a sud del golfo di Gallipoli, arredato con gusto, elegante e funzionale tra arredi di uno stile barocco moderno, si compone da un’ampia zona soggiorno con un comodo salottino in stile e tavolo da pranzo, spazio con piano cottura completo,3 meravigliose camere da letto di cui due con  letto matrimoniale e una con un lettino(max 6 posti letto) , due bagni di cui uno completo con box doccia. La posizione ottima della villa permette di raggiungere  permette di raggiungere con facilità ed in pochi minuti, le principali Città caratteristiche del Salento e lo splendido mare cristallino che lo caratterizza, cosi da poter vivere a pieno il proprio soggiorno.Dotazioni: lavatrice,clima e posto macchina.

Dotazioni

  • Lavatrice
  • Animali domestici ammessi
  • Televisione
  • Climatizzatori
  • Posto auto

Spiacenti, non ci sono ancora recensioni per questa sistemazione.

Taviano

Things to do - general

Taviano (Tajanu in dialetto salentino) è un comune italiano di 12.618 abitanti della provincia di Lecce in Puglia.
Sorge nella parte meridionale della penisola salentina, a 48,5 km dal capoluogo, e comprende la frazione di Marina di Mancaversa, includendo un tratto della costa ionica del Salento. Ha ricevuto il titolo di città il 2 giugno 1996 con decreto del caro Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.
La zona, prevalentemente agricola, si avvale della coltura di oliveti secolari, vigneti, alberi da frutto e fiori. Taviano è denominata Città dei Fiori, considerata l’importanza dell’attività florovivaistica per l’economia cittadina.

l territorio del comune di Taviano, con un’estensione di 21,18 km², presenta una morfologia pianeggiante ed è compreso tra gli 0 e gli 86 metri sul livello del mare. Taviano nel suo territorio comprende la Marina di Mancaversa che si affaccia su un breve tratto della fascia costiera jonica, caratterizzata da terreni gradualmente digradanti verso il mare, scarsamente coltivati e segnati da roccia affiorante. Il sottosuolo è costituito da sabbioni calcarei con acqua sorgiva che varia da 3 a 10 metri di profondità, rendendo la zona tra le più fertili della provincia.

Confina a nord con i comuni di Gallipoli  e Matino, a est con il comune di Melissano, a sud con il comune di Racale, a ovest con il mare Ionio.

Dal punto di vista meteorologico Taviano rientra nel territorio del Salento meridionale che presenta un clima prettamente mediterraneo, con inverni miti ed estati caldo umide. In base alle medie di riferimento, la temperatura media del mese più freddo,gennaio, si attesta attorno ai +9 °C, mentre quella del mese più caldo, agosto, si aggira sui +25,1 °C. Le precipitazioni medie annue, che si aggirano intorno ai 676 mm, presentano un minimo in primavera-estate ed un picco in autunno-inverno.
Facendo riferimento alla ventosità, i comuni del basso Salento risentono debolmente delle correnti occidentali grazie alla protezione determinata dalle serre salentine che creano un sistema a scudo. Al contrario le correnti autunnali e invernali da Sud-Est, favoriscono in parte l’incremento delle precipitazioni, in questo periodo, rispetto al resto della penisola

Sport e natura

Taviano ospita una squadra di pallavolo, l'A.S.D. Virtus Taviano, che milita in Serie B1. Impianti sportivi[modifica | modifica wikitesto] Palasport "William Ingrosso" Campo sportivo comunale "San Giuseppe" Pallone tensostatico "Parco Ricchiello" Abatelillus palasport

Storia e cultura

La presenza antropica nel territorio di Taviano è da ricondurre al periodo neolitico, rimangono ancora evidenti resti megalitici di specchie e menhir. Tuttavia l'origine dell'abitato si fa risalire all'epoca romana, nonostante discutibili ipotesi[12] di origini più remote, che anticipano la fondazione ad opera dei Cretesi (900 a.C.).[13] Padre Bonaventura da Lama sostiene che l'origine romana di Taviano sia da attribuire al periodo della Repubblica romana, quando Roma conquista e sottomette il Salento (267 a.C.). L'ipotesi di Giacomo Arditi posticipa invece l'origine al I secolo d.C., secondo cui la città fu costruita in seguito al passaggio dell'imperatore romano Cesare Ottaviano, che dopo una vittoria militare a Brindisi fece visita a tutta la penisola salentina.[13] Fonti storiche certe si hanno a partire dal periodo normanno, quando nel 1190 Tancredi d'Altavilla infeudò Taviano al capitano Ottavio Foggetta, sotto il cui governo, e nel XII secolo, ospitò i Calogeri Basiliani che bonificarono vaste aree di terreno e fondarono nel secolo successivo la scomparsa Abbazia di Santa Maria del Civo. Nel 1301, il feudo di Taviano fu tolto ad Ottone Foggetta e concesso dagli Angioini a Ugone Del Balzo. Successivamente la Regina di Napoli Giovanna I d'Angiò, incorporò il feudo nel Principato di Taranto, il quale fu donato a Raimondello Orsini Del Balzo. Nel 1463, con la morte del figlio di Raimondello, Giovanni Antonio, Taviano cadde nel Regio Fisco e fu acquistato nuovamente dai Foggetta, che ne rimasero proprietari fino al 1599. Nel 1604 passò a Jacopo De Franchis, il quale ottenne il titolo di marchese nel 1612. Con il successore Giovan Battista, nel 1614, il casale di Melissano fu acquistato e aggregato a Taviano. Nel 1719, estintisi gli eredi della famiglia, i feudi di Taviano e Melissano passarono sotto il controllo dei Caracciolo che ne mantennero il possesso fino al 1806, data di soppressione della feudalità.[13][14] Il 1º gennaio 1885 Melissano, che nel frattempo era divenuta frazione, fu staccata da Taviano e annessa al comune di Casarano. CULTURA Biblioteca Pubblica Comunale "Martino Abatelillo" Nel comune di Taviano hanno sede quattro Scuole dell'infanzia, una Scuola primaria (plesso centrale e plesso succursale), una scuola secondaria di primo grado.
Read more